I 10 trend per il 2020 secondo TheFork

La celebre piattaforma di prenotazione ristoranti ha detto la sua su quelli che saranno i trend più importanti nell’horeca per il prossimo anno
I 10 trend per il 2020 secondo TheFork

Con l’approssimarsi della fine dell’anno, come da consuetudine, è un continuo susseguirsi di previsioni su quelli che saranno i trend più importanti per l’anno che verrà. Dopo la società di consulting americana Af&Co e la compagnia di delivery Uber Eats questa volta è il turno di TheFork.

Dopo l’annuncio della fusione tra la sua casa madre Tripadvisor e la Guida Michelin, la celebre piattaforma, con la collaborazione di Nellyrpodi, società di consulenze leader nelle previsioni di mercato, ha pubblicato la sua lista dei 10 trend più importanti nel 2020 per il settore horeca. Vediamo quali sono:

SOUL FOOD

Il cibo che soddisfa non solo il palato e lo stomaco, bensì anche lo spirito e la mente. Un po’ come la filosofia del format americano True Food Kitchen, fondato da un dottore, del quale abbiamo parlato in un precedente articolo: “Cibo che ti faccia stare meglio, non peggio”

EFFETTO WOW

Della cucina esperienziale avevamo già parlato in chiusura 2018. Il cliente al ristorante non si accontenta più del buon cibo, ma vuole anche conoscerne la storia, per un’esperienza utente ai massimi livelli. Un esempio? Il pastificio a vista, vera cavallo di battaglia di Miscusi.

RISTOCEUTICA

Servire piatti con ingredienti funzionali, che apportino benefici all’organismo. Se la canapa ha indicato il cammino già alcuni anni fa, confermandosi di anno in anno come uno degli ingredienti principe della newtrition, TheFork indica che sentiremo sempre più parlare, tra gli altri, di Jackfruit, Kombucha e semi di loto. In questi casi però il confine che separe un ingredienti funzionale da un trend effimero è davvero labile. In Italia merita una menzione l’healthy restaurant digitale Feat Food.

LE 3R

Riduci, Ri-Usa e Ricicla, sostenibilità e economia circolare, con sempre più attuale trend dell’upcycling sono parole e concetti entrati in pianta stabile nella ristorazione moderna. Lo sa bene Autogrill e il lancio del progetto Wascoffee ne è la prova: complementi d’arredo fabbricati dai fondi del caffè.

FOOD CROSS-OVER

Il cibo e la ristorazione saranno sempre più “contaminati” da altri settori: moda, arte, bellezza. TheFork indica ad esempio, le preparazioni a base di collagene, ma chi scrive ama pensare a questo trend in un’ottica di concept di ristorazione come l’Osteria Gucci aperta da Bottura, l’Emporio Armani Caffè e Ristorante fino al BlueBox Cafè di Tiffany&Co a New York.

FOOD DELIRIUM

Negli ultimi anni il cibo è divenuto sempre più esterofilo: non più solo buono ma anche bello. Dopo l’effetto unicorno, declinato anche a vino, cosa vedremo nel 2020?

SMART CONSUMPTION

Food Innovation, FoodTech, ne abbiamo già parlato abbondantemente nel corso dell’anno. Dal plant-based ai camerieri robot, ovviamente tecnologia e ristorazione saranno sempre più interconnessi tra loro

REMIX FOOD

Mescolare sia tipi di cucina differenti, dando vita ai numerosi “fusion” che portano sempre una decisa ventata di novità, sia concetti di cucina distanti tra loro, come ad esempio i panini di pesce di Pescaria o Panini di Mare.

RISTOFAMILY

Non si vive di sole cene romantiche nei ristoranti stellati, ma anche di luoghi dove mangiare tra orde di pargoli urlanti. Se McDonald’s e Burger King hanno risolto il problema aggiungendo le aree bimbi nei propri ristoranti, il format Benvenuto è andato oltre, creando una catena di veri e propri “Family Restaurant” con menù e intrattenimento ad hoc per i più piccoli.

FOOD ASTROLOGY

Cibo in base al segno zodiacale? Meglio chiudere qui.

di Antonio Iannone

© Riproduzione Riservata