News

Kentucky Fried Chicken sta testando il Beyond Chicken

Da martedì 27 agosto e per un periodo limitato, in un ristorante della celebre catena nei dintorni di Atlanta è possibile ordinare nuggets e alette di pollo a base vegetale, il Beyond Chicken

Impossible Foods chiama. Beyond Meat risponde. Benché ancora alle battute iniziali, il duello tra i due pionieri e leader mondiali nel campo del plant-based ha davvero tutte le carte in regola per diventare il Coca Cola vs. Pepsi del terzo millennio.

Se per Impossible Foods Agosto è stato il mese del rilancio, con il lancio a scaffale e l’inizio della commercializzazione dell’Impossible Whopper, Beyond Meat piazza un altro colpo da novanta.

Lunedì 26 agosto è stato annunciato infatti il lancio di un test del Beyond Fried Chicken presso un ristorante della celeberrima catena Kentucky Fried Chicken, che evidentemente la pensa diversamente da Chipotle, la quale per il momento ha deciso di non inserire nei suoi menu prodotti plant-based, al pari di Arbys.

BEYOND FRIED CHICKEN

Martedì 27 agosto, con il lancio del Beyond Fried Chicken, KFC è diventata la prima catena di ristorazione mondiale a servire plant-based chicken, sul quale sono tutti concordi nell’affermare che sarà un prodotto e un trend sempre più in voga negli anni a venire.

Nelle intenzioni delle due aziende, tale prodotto dovrebbe incontrare il favore sia dei fan dei Beyond Meat che di KFC ed è perfetto per coloro che cercano un pasto plant-based da consumare al volo.

Per un periodo di tempo limitato, nel ristorante KFC di Cobb Parkway, un sobborgo di Atlanta i clienti potranno scegliere tra nuggets di pollo, da intingere nella salsa o le alette senza ossa, condite con le tradizionali salse Nashville Hot, Buffalo or Honey BBQ. Entrambe le opzioni ovviamente a base vegetale.

PRIMO TEST PROPEDEUTICO AL LANCIO SU LARGA SCALA

“Il KFC Beyond Fried Chicken è davvero delizioso e i nostri clienti faranno fatica ad affermare che si tratta di pollo plant-based” ha affermato Kevin Hochman, presidente e chief concept officer di KFC USA.Credo che tutti abbiamo già sentito frasi tipo “sa di pollo” ma i nostri clienti saranno entusiasti nell’affermare “sa di Kentucky Fried Chicken!”

Il test di Atlanta sarà un banco di prova importante e il feedback dei clienti sarà determinante nella scelta di estendere il test ad altre città o lanciare direttamente il prodotto su scala nazionale.

PLANT-BASED, PROSSIMAMENTE SULLE NOSTRE PAGINE

Sul numero di Ottobre di Food Service dedicheremo un ampio servizio al fenomeno plant-based e all’impatto che questo potrà avere sulla ristorazione a catena, specialmente in quello delle hamburgerie.

Antonio Iannone

© Riproduzione Riservata