News

Mapic Italy e Mapic FOOD accoppiata vincente

Le rassegne dedicate al Real Estate e al Retail F&B, Mapic Italy e Mapic Food, hanno confermato la grande crescita della ristorazione organizzata, sempre più strategica nelle aree commerciali

Oltre 2.200 partecipanti, provenienti da 40 paesi, con una crescita del 10% rispetto allo scorso anno. Numeri da record, quindi, per l’edizione 2019 di Mapic ItalyMapic FOOD, che si è svolta l’8 e 9 maggio a MiCo, a Milano.

Le rassegne hanno confermato l’ascesa, potremmo dire, irresistibile, della ristorazione organizzata, diventata un driver fondamentale della trasformazione dei siti commerciali in vere e proprie lifestyle destination.

IL SETTORE F&B IN FORTE CRESCITA

A Mapic FOOD è emerso che il settore della ristorazione organizzata continua ad attrarre investitori, con l’interesse sempre più marcato dei fondi di private equity. A tale proposito, Vincent Mourre, CEO e co-fondatore di Whitespace Partners, ha sottolineato come nel 2018 e nell’anno in corso le acquisizioni di catene di ristoranti si siano attestate a 17 miliardi di euro. Basti pensare, solo per fare l’esempio più eclatante, che Coca-Cola ha acquisito Costa Coffee per 4,4 miliardi di euro.

Ma si possono citare anche le acquisizioni di Hana Group da parte di Permira e di Wagamama da parte di Restaurant Group.

In campo nazionale, alcune tra le più importanti catene della ristorazione organizzata, per esempio Rossopomodoro, La Piadineria e Panini Durini, hanno “sposato” dei fondi finanziari per poter sviluppare il format in Italia e all’estero.

IL FENOMENO “DARK KITCHEN”

Un fenomeno in forte crescita nel settore della ristorazione organizzata analizzato durante Mapic FOOD è quello delle “dark kitchen“, ovvero cucine centralizzate chiuse ai clienti, dove vengono preparati i piatti, poi consegnati a domicilio. Si tratta, quindi, di una evoluzione del food delivery e l’Europa, come ha evidenziato Stephane Ficaja, Direttore Generale Northern and Southern Europe di UberEats, «potrebbe accogliere nei prossimi 5 anni fino a 5.000 dark kitchen, a supporto di 200.000 brand di ristorazione». Ficaja, inoltre, ha sottolineato che «il food delivery online sta crescendo più velocemente del resto del mercato. Le dark kitchen permettono di ridurre gli investimenti diretti, garantiscono l’eccellenza a livello operativo e una maggiore agilità nella gestione del prodotto».  

RETAIL, LE SFIDE DEL FUTURO

Mapic Italy ha ospitato le principali realtà del Real Estate, tra cui, solo per citarne alcuni, JLL, CBRE, Cushman & Wakefield, Ceetrus, Grandi Stazioni Retail, Savills, Ece, Eurocommercial, IGD, Svicom, Sonae Sierra e Klépierre. In occasione del convegno di apertura, Massimo Moretti, Presidente del Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali, ha dichiarato che «i nuovi dati relativi al settore evidenziano numeri importanti. Stiamo infatti parlando di 139 miliardi di euro di fatturato generato nel 2018, compreso l’indotto, e 71 miliardi di fatturato diretto, con un’incidenza sul PIL nazionale del 4,1 per cento. Indiscutibilmente, un contributo fondamentale all’economia del Paese. È un’industria in forte trasformazione, ma pronta ad affrontare le sfide future, forte dei suoi due miliardi di presenze all’anno e di solidi fondamentali. Inoltre, è importante sottolineare il valore aggiunto e il nuovo ruolo dei centri commerciali nell’experience dell’acquisto, che divengono sempre più “centri”, oltre che nuove piazze sociali e hub di experience, anche nelle periferie urbane».

© Riproduzione Riservata