Grandi manovre in casa Wendy’s

Il format americano ha dato il via a quella che è da considerarsi a tutti gli effetti una vera e propria ristrutturazione a livello organizzativo
Grandi manovre in casa Wendy’s

Wendy’s, la quinta catena USA per fatturato, con un passato non troppo glorioso anche in Italia, per bocca del CEO Todd Penegor ha annunciato quella che sarà la strategia nel medio lungo termine del format. Strategia che prevede il taglio di alcune posizioni di alto livello.

CADONO LE TESTE

Il format ha infatti avviato una riprogettazione della propria struttura organizzativa, al fine di supportare appunto la strategia di crescita a lungo termine, che prevede uno snellimento dei processi interni per aumentare l’efficienza e semplificare il suo processo decisionale, come riportato da RestaurantDive.

Come parte di tale riorganizzazione, la società ha eliminato il ruolo di presidente degli Stati Uniti nonché il Chief Commercial Officer, ruolo ricoperto da Kurt Kane. Inoltre, Leigh Burnside, Senior Vice President, Chief Accounting Officer e CFO US dell’azienda, si è dimessa dalla sua posizione per diventare CFO di un’altra società di ristorazione.

IN BUONA COMPAGNIA

Il portale americano fa notare come anche altre catene, tra cui McDonald’s e Starbucks, hanno avviato ristrutturazioni e tagli di posti di lavoro e che Starbucks aveva precedentemente eliminato la posizione di COO. Secondo quanto riportato nel comunicato stampa, la riprogettazione aziendale dovrebbe portare ad una riduzione delle spese generali e amministrative nel 2023 e nel 2024 rispetto al 2022.

DECISIONI PIÙ RAPIDE

Man mano che si eliminano alcuni livelli dall’organizzazione, si arriva a prendere decisioni rapide“, ha affermato il CEO Todd Penegor. “Ciò favorisce l’efficienza e aumenterà la produttività. In definitiva, il modo in cui le risorse verranno riallocate e focalizzate ci consentirà di guidare lo sviluppo di nuovi ristoranti senza distrazioni e cose inutili come invece avvenuto nel corso dell’ultimo anno. Vogliamo assicurarci di essere concentrati al massimo nel guidare sia il piano di sviluppo degli Stati Uniti che a livello internazionale…

NUOVO CONCEPT

Il piano di sviluppo prevederà un nuovo concept, denominato Global Next Gen 2.0, presentato l’anno scorso come prototipo, che include una finestra di ritiro delle consegne, parcheggi per ordini mobili, scaffalature in negozio per ordini digitali e una cucina completamente ridisegnata.

© Riproduzione Riservata