Chef Express fa il pieno nel travel retail e lancia Ahi Poké

Fine anno con il botto per Chef Express, che ha inaugurato dieci nuovi punti vendita nel canale del travel retail, tre dei quali a insegna McDonald’s. All’aeroporto di Torino Caselle, il battesimo del nuovo format di poké
Chef Express fa il pieno nel travel retail e lancia Ahi Poké

Tra stazioni ferroviarie e aeroporti, Chef Express ha totalizzato dieci nuove aperture nel mese di dicembre. Inoltre, ha avviato il suo primo punto vendita con l’insegna di proprietà, Ahi Poké.

Nel dettaglio, la società del Gruppo Cremonini ha inaugurato a Torino Porta Susa l’atteso ristorante McDonald’s, che si aggiunge ai tre bar a marchio Mokà gestiti nella medesima location.

Sempre a Torino, il 15 dicembre, è stato aperto nell’aeroporto di Torino Caselle il primo locale Ahi Poké, format che si inserisce nella tendenza di successo della cucina di origini hawaiane.

E il 15 dicembre hanno aperto anche i nuovi locali a Genova Piazza Principe, stazione al centro di un importante progetto di riqualificazione. Oltre a un McDonald’s, è stato inaugurato un nuovo bar caffetteria Mokà con market annesso.

Infine, sei punti vendita verranno aperti gradualmente all’interno della stazione di Milano Porta Garibaldi, il primo dei quali avviato lo scorso 28 dicembre, con l’obiettivo di rivoluzionare la ristorazione nella stazione milanese grazie alla creazione di una nuova food court la cui offerta sarà molto variegata. Oltre a un McDonald’s, si annoverano la steakhouse Roadhouse Restaurant, il ristorante ispirato alla cucina messicana Billy Tacos, il format asiatico Wagamama, una pizzeria a marchio Alice Pizza e un bar caffetteria Panella.

Ci auguriamo che la nuova apertura di Torino Porta Susa possa diventare un volano per rilanciare la stazione, diventando àncora e attrazione per nuove attività non solo nel campo della ristorazione – ha dichiarato Cristian Biasoni, Amministratore delegato di Chef Express McDonald’s è un brand capace di attrarre i giovani, ma è anche un formato veloce adatto alle esigenze dei viaggiatori, oltre a essere ideale per chi lavora o studia nella zona. Questo investimento è un altro tassello delle nostre attività nella città di Torino, dove siamo presenti con locali importanti a Porta Nuova e nell’aeroporto di Caselle, e a cui vanno aggiunti anche i 12 ristoranti distribuiti in tutta la provincia gestiti dalla nostra controllata Roadhouse”.

Cristian Biasoni, AD Chef Express

Alle parole di Biasoni hanno fatto eco quelle di Simone Maltempi, Amministratore Delegato di Altagares Italia, società che ha in gestione gli spazi commerciali della stazione di Porta Susa.

Sono molto soddisfatto che la partnership con Chef Express si consolidi ulteriormente. Con questa nuova apertura sono 5 i locali attivi nelle stazioni del Gruppo Altarea, di cui 4 nella sola stazione di Torino Porta Susa. Considerando i 6 ristoranti di Milano Porta Garibaldi, abbiamo nel nostro perimetro di concessione oltre 3.000 mq a targa Cremonini. Un’alleanza, quindi, assolutamente strategica, con una società leader nel settore della ristorazione in Italia. Il McDonald’s di Torino rappresenta, inoltre, il primo importante passo del rilancio di questa stazione su cui nutriamo, sin dall’origine del nostro investimento, forti aspettative in termini di sviluppo commerciale e pubblicitario”.

Simone Maltempi, Amministratore Delegato di Altagares Italia

Sul numero di Food Service di gennaio, un’esclusiva intervista a Cristian Biasoni in cui l’Amministratore delegato di Chef Express racconta le strategie di investimento e di sviluppo dei marchi di proprietà e in licenza, con focus sui singoli cluster immobiliari e la relativa tematica legata ai canoni di affitto.

© Riproduzione Riservata