Disco verde per la business combination tra Autogrill e Dufry

Ottenute le approvazioni regolamentari, compresa l'autorizzazione di tutte le autorità antitrust competenti
Disco verde per la business combination tra Autogrill e Dufry

Lo scorso 6 gennaio, Edizione ha reso noto che tutte le approvazioni regolamentari richieste in relazione alla prevista business combination tra Autogrill e Dufry, compresa l’autorizzazione di tutte le autorità antitrust competenti, sono state ottenute senza condizioni. Edizione e Dufry prevedono di perfezionare il trasferimento a Dufry dell’intera partecipazione di Edizione in Autogrill, pari al 50,3%, all’inizio di febbraio 2023.

L’annuncio dell’agreement tra il gruppo leader mondiale nella ristorazione in viaggio e la società con sede a Basilea specializzata nei canali duty free e aree turistiche risale allo scorso luglio, quando le aziende hanno ufficializzato l’intesa per l’accordo strategico di integrazione.

Il risultato del closing è la nascita di un player globale da oltre 12 miliardi di ricavi in euro e con un ebitda di 1,3 miliardi di euro nel 2019, ultimo anno pre pandemia. Inoltre, la fusione tra i due gruppi darà vita a una piattaforma globale ampiamente diversificata con una forte presenza negli Stati Uniti e in Europa, ma anche con una base significativa nei mercati asiatici ad elevato potenziale. Il nuovo Gruppo opererà in un mercato potenziale del valore di circa 105 miliardi di euro, più di quattro volte il mercato del solo food & beverage, pari a circa 25 miliardi di euro.

© Riproduzione Riservata