Petra Molino Quaglia, sempre un passo avanti

Punto di riferimento nel mondo delle farine professionali, il molino padovano da sempre rappresenta una bussola che orienta l’innovazione nel settore
Petra Molino Quaglia, sempre un passo avanti

Precorrere i tempi e anticipare le tendenze è una prerogativa di Petra Molino Quaglia, che da anni si distingue per l’approccio estremamente moderno, a tratti quasi avveniristico, al mondo della farina e delle ‘arti bianche’. Un approccio a tutto tondo che tocca la coltivazione dei grani, la loro selezione e trasformazione in farine, per arrivare all’utilizzo di queste ultime.

Nel visitare il molino e l’annessa Università della farina®, si resta colpiti dai tanti progetti nati e cresciuti tra queste mura, ciascuno con una propria identità, eppure tutti legati da un filo invisibile, come tessere di un puzzle, elementi di un progetto più grande e coerente che, con ogni probabilità, è ancora in divenire. Ne sono esempi i progetti Petra Evolutiva® e Petraviva®, ma anche l’Università della farina®, un centro di formazione unico nel suo genere.

Petra Evolutiva®: un progetto di filiera perfetto

Petra Evolutiva® è un nome composto da due elementi chiave per l’azienda: da un lato Petra, progetto centrale, che rappresenta la continuità con il retaggio famigliare dei Quaglia; dall’altro Evolutiva, a suggerire la costante tensione verso il cambiamento, ma senza dimenticare la propria origine.

Petra Evolutiva è un progetto di filiera che Piero Gabrieli, Direttore marketing Petra Molino Quaglia, definisce perfetto “in quanto consente di ottenere una farina completamente tracciata non solo a partire dal raccolto, ma dalla semina. C’è infatti uno stretto rapporto tra l’azienda la persona che custodisce il miscuglio di sementi che costituisce il punto di partenza per una coltivazione unica nel suo genere, dove le spighe più adatte al clima e al territorio prevalgono sulle altre, senza l’ausilio di sostanze chimiche, a dare origine a raccolti ogni anno diversi e qualitativamente eccellenti.

E la sostenibilità del progetto – conclude Gabrieli – non è solo ambientale, ma anche economica, con compensi adeguati per tutti gli attori della filiera. Si tratta di un progetto che continueremo a sviluppare e che ha già superato le nostre aspettative, tanto che alcuni dei nostri clienti partner si sono resi disponibili a adottare un terreno, sostenendo l’agricoltore prima ancora che venga effettuata la semina”.

Petraviva®: il potere della germogliazione

Nel percorso dell’azienda, caratterizzato dalla massima attenzione alla materia prima, con la selezione di grani sempre più specifici e con valori anche etici, il passo successivo è stato quello di produrre una farina dalle caratteristiche nutrizionali e gustative uniche, che contribuissero a caratterizzare e distinguere un ingrediente che, per sua definizione è da sempre considerato generico. È su questi presupposti che nasce Petraviva®, ovvero un processo di germogliazione assistita, che avviene in ambiente sterile e controllato e permette di gestire la trasformazione del chicco in piantina, bloccandola quando è il momento di catturare i principi nutritivi. A questo punto, un blando trattamento termico rende il prodotto sfarinabile per poi trasformarlo in farina.

Per realizzare questo processo – spiega Piero Gabrieli – abbiamo realizzato un impianto che a oggi è unico in Europa”. Qui vengono germogliati grani di ogni tipo, che vanno a caratterizzare alcune farine della linea Petra HP. “Farine – conclude il manager – che non solo hanno una maggiore concentrazione e bio-disponibilità di nutrienti, ma che conferiscono al prodotto finito un perfetto equilibrio tra scioglievolezza della mollica e croccantezza della parte esterna e un gusto particolarmente gentile, direi elegante, che migliora l’esperienza del pasto e resta maggiormente impresso nella memoria del cliente”.

Leggi l’intero reportage su Food Service di maggio 2022, con approfondimenti su:

  • Il percorso del grano: selezione, controlli, macinazione e confezionamento
  • I servizi per il canale: packaging dedicato e filo diretto con i tecnici in azienda
  • Augmented Stone Milling: una macinazione a pietra unica nel suo genere, per una farina dalle caratteristiche moderne e dal sapore antico
  • Università della farina®: una formazione funzionale all’ingrediente. Il luogo dove la farina diventa arte®
© Riproduzione Riservata