Pasticceria surgelata, BC Partners acquisisce Bindi

Il noto marchio produttore e distributore di dolci ha generato un fatturato di 140 milioni nel 2019

Il private equity internazionale Bc Partners ha acquistato il gruppo Pasticceria Bindi, famoso produttore e distributore leader nei prodotti di pasticceria surgelati in Italia e all’estero. A cedere il controllo è stata la famiglia azionista.

Fondata a Milano nel 1934, Bindi è leader nella produzione di prodotti di pasticceria surgelati con una vasta gamma di dessert e altri prodotti da forno, tra cui pasticceria e dessert gelati mono-porzione, torte e gelati. In Italia, la società serve più di 25mila clienti rappresentati principalmente da ristoranti, hotel e bar.

Al di fuori dell’Italia, i prodotti Bindi sono venduti in oltre 40 mercati che generano circa il 40% dei ricavi trainati dagli Stati Uniti, dove l’azienda opera attraverso una propria filiale con capacità di produzione e distribuzione diretta.

I NUMERI DI BINDI

Bindi si distingue, oltre che per la presenza internazionale e l’ampiezza dell’offerta, anche per la qualità del prodotto, la forte riconoscibilità del marchio e le capacità di produzione all’avanguardia. La società ha beneficiato di una crescita dei ricavi solida e costante nel tempo, generando un fatturato di oltre 140 milioni di euro nel 2019. Nel 2018 l’Ebitda era stato di 20 milioni di euro.

Questa operazione segue quella recentemente realizzata da Bc Partners nel settore dei prodotti da forno surgelati italiani con l’acquisizione di Forno d’Asolo nel 2018.

EXPORT E POTENZIALE DI CRESCITA

Bindi – ha spiegato Stefano Ferraresi, partner di Bc Partnersè leader da lungo tempo nell’interessante mercato italiano della pasticceria surgelata, con un brand prestigioso, unico nel mercato, e clientela fidelizzata. La società ha inoltre sviluppato una forte presenza all’estero grazie all’elevata qualità dei prodotti offerti e alle reti distributive locali in particolare negli Stati Uniti. Vediamo un notevole potenziale di crescita, rafforzando il rapporto con i partner distributivi in Italia ed all’estero ed investendo nello sviluppo del marchio a livello internazionale”.

Attilio Bindi, CEO di Bindi, ha commentato: “L’azienda, dalle fortissime radici italiane, ha trovato in BC Partners l’interlocutore ideale per avviare un’alleanza strategica volta ad assicurare la continuità di uno dei più prestigiosi marchi del food italiano, nonché uno sviluppo internazionale idoneo a garantirne la massima competitività”.

© Riproduzione Riservata